venerdì 23 marzo 2012

E' ora di potare gli ulivi

Abbiamo 20 giovani ulivi, piantati tra le file di viti nel nostro vigneto di famiglia. E anche se le colline piacentine non sono proprio la zona tipica per coltivare questo tipo di albero (d'inverno può fare molto freddo!) abbiamo già avuto parecchie soddisfazioni: non facciamo l'olio (in mancanza di un frantoio nella nostra zona), ma mettiamo via le olive da mangiare, in salamoia. Buonissime!!!

Gli ultimi tre inverni però erano "polari" qui da noi, con molta neve e con molto gelo. Tante volte, e anche per lunghi periodi (settimane!), le temperature sono scese sotto zero, fino a meno 16 gradi! E i nostri poveri ulivi, che amano il caldo e il sole, hanno sofferto un bel po'. Ma sono vivi, e questo ci riempie di gioia.


Adesso, in marzo, è arrivato il momento per potare gli ulivi. Quello della foto qui sopra è stato fotografato prima, durante e dopo l'intervento. All'inizio sembra quasi un cespuglio, vero? Abbiamo eliminato i rami secchi, gelati o spezzati dalla neve. E poi l'abbiamo sfoltito molto per favorire il passaggio della luce ed il circolo dell'aria attraverso la chioma della pianta.


Ecco fatto. Adesso può di nuovo respirare e prendere il sole (quando c'è :-)....

Nessun commento: