venerdì 20 ottobre 2017

Nunofeltro a gogò...


Dopo il workshop con Natali Shvets a fine settembre in Umbria (dove abbiamo fatto una giacca ) mi ha presa in pieno il "Virus NunoFeltro". E prima che arrivi il grande freddo ho deciso di fare ancora un po' di pratica.

Cosa c'entra il nunofeltro con il freddo? Molto, almeno per me!! Perché avendo la casa molto piccola sono obbligata a lavorarlo in un portico non riscaldato. E visto che per il nunofeltro (come per il feltro "normale") dobbiamo mettere le mani per ore in acqua+sapone.... la temperatura dell'ambiente è un fattore importante :-)

Ecco quello che ho combinato in queste ultime settimane:















Per qualche giorno avevo anche un'assistente molto motivata! E allora il lavoro si faceva quasi da solo... ^_______^








mercoledì 18 ottobre 2017

Regalino verycountry...

... e molto apprezzato!!!

Cosa si regala ad una donna verycountry per renderla felice?
Fiori? NO
Gioielli? NO
Ninnoli per la casa? NO
Un pezzo di vecchio legno? SI SI SI   




Un amico qualche giorno fa mi ha dato un pezzo di legno di maggiociondolo, 
stagionato per almeno 20 anni sulla sua cascina.
Alcune parti erano da scartare (perché tarlati e/o troppo crepati). 
Ma il resto è bellissimo! 

 Tagliando alcune fette, per il lungo e il largo, ho visto che potrò fare 
dei magnifici bottoni (anche molto grossi), ciondoli, fibbie....

Tra poco le foto dei "prodotti finali"! Ciao, Buona serata!!!

venerdì 29 settembre 2017

Nunofeltro - la mia prima giacca


Il week end scorso ho partecipato ad un workshop di 3 giorni in Umbria
 per creare una giacca in nunofeltro, sotto la regia della bravissima Natali Shvets 
(esperta feltraia venuta per l'occasione dall'Ucraina).
Eravamo 8 allieve, italiane, tedesche, russe...

Venerdì mattina: tutte intorno ad un tavolo per studiare i vari progetti...



... e poi al lavoro! 
 
Seta e lana che stendevamo sui nostri grandi tavoli erano enormi, 
circa due volte le dimensioni delle future giacche. 

In primo piano: Natali, la nostra maestra

Quindi: acqua, sapone e "olio di gomito", 
due giorni di rollaggi e strofinamenti continui
per infeltrire e restringere tutto...
Silvia al lavoro




 Maria Antonietta, venuta appositamente da Cagliari, 
aveva un progetto speciale: una giacca da sposa


E dopo tre giorni di lavoro ... eccola:



Ma anche le altre hanno fatto dei lavori notevoli, 
ognuna con il suo stile, il suo colore, il suo progetto
Carla - giacca con cappuccio


Rosanna - tutta blu


Silvia - salopette con cappuccio


Natasha - cappotto


Michela -  un po' hippie


Anna - fondo bianco per poterla eco-printare a casa


E in fine la mia...


Il posto - un agriturismo vicino a Montecastrilli - era incantevole



... e la sera tutti in pizzeria :-)

Che dire di questi 3 giorni di "duro lavoro"??
Un'esperienza bella, intensa, da ripetere assolutamente!!
Natali, ti aspettiamo l'anno prossimo per un nuovo workshop. 
Il progetto per la mia seconda giacca è già pronto :-)

mercoledì 27 settembre 2017

Progetto poncho

In un negozio di stoffe in liquidazione ho trovato uno 
scampolo (150x180) in lana della Missioni. Non potevo non prenderlo!
Era di colore ecrù, e... naturalmente l'ho ecoprintato 😜





Voglio trasformarlo in un poncho. 




Per il momento è solo imbastito, mancano le rifiniture e il "tocco finale"...