domenica 8 aprile 2012

Lunga vita alle t-shirt!!!

Vivendo in campagna è veramente difficile buttare via dei vestiti solo perché sono un po' vecchiotti, scoloriti, bucati, macchiati... Quando hanno finito di farci fare bella figura nella "vita di società" saranno quasi sempre usati per i lavori nell'orto, nei campi, nel bosco, nel vigneto.
Anche noi facciamo questo "passaggio di armadio" con i nostri pantaloni, maglioni, magliette e giacche, persino con le scarpe. Ad un certo punto vengono spostati dall'armadio di casa (quello "buono" quindi) nell'armadio del portico (quello "da lavoro").  E continuano a servirci ancora per una, spesso anche per due o tre stagioni...

Qualche giorno fa, curiosando in internet, ho trovato un sito con il bel nome "un'idea per le mani ... ricicla, riusa, riadatta, ricrea, inventa", e al suo interno la maniera per prolungare la vita delle magliette di almeno un'altro anno prima di arrivare a capolinea, cioè nella spazzatura: Si tagliano a fettuccia e con l'uncinetto oppure con i ferri da maglia diventano dei nuovi oggetti. Tappeti per esempio o borse o altro, dipende semplicemente dalla nostra fantasia. Importante: conoscere la giusta tecnica per tagliare la t-shirt con meno spreco possibile. Eccola:


(disegno preso dal sito unideanellemani )

Naturalmente mi sono messa subito all'opera, perché l'armadio "da lavoro" in questo momento è veramente pieno e molte magliette rischiano di finire prima del tempo in discarica...



 Come vedete, il lavoro viene abbastanza bene (anche se le foto sono un po' bruttine:), ma non è ancora finito. E per dire la verità, sono ancora indecisa se andare avanti così per fare un tapettino che potrebbe (ad esempio) servire dietro la porta d'ingresso come "pulisci-scarpe" nelle giornate di pioggia, oppure creare una colorata borsa per la spesa. In ogni caso: devo tagliare altre due magliette ... poi vediamo...
Lunga vita alle t-shirt!!

3 commenti:

  1. Bella idea Helga! Io ne ho uno (comprato) e lo uso come puliscipiedi , ma penso che si potrebbe usare anche in bagno (per quando si esce dalla doccia). Sarebbe carino anche lavorarli in cerchio e usarli come sottopiatti o sottopentole. Sono un po' rustici ma per un tavolo da giardino andrebbero bene.
    quando avrò tempo potrò liberare un altro po' di spazio nell'armadio da quelle magliette che perchè macchiate o scolorite non vanno più bene neanche per la giornata del riuso. Ciao e buon lavoro!

    RispondiElimina
  2. pardon "pulisciscarpe" non puliscipiedi

    RispondiElimina
  3. Ciao Liana, anche come puliscipiedi può servire, ad esempio quando (in estate) entriamo scalze dal giardino.
    L'idea del sottopiatti mi piace molto. Purtroppo non sono molto brava con l'uncinetto (preferisco i ferri da calza, eheh) e quindi per iniziare ho scelto un lavoro con le righe semplici, non in cerchio. Me lo devi spiegare, ok?!

    RispondiElimina