lunedì 18 giugno 2012

Lavanda - ci sono tantissime ricette per usarla!


Le mie piantine di lavanda sono molto generose anche quest'anno. E come sempre lascio una bella parte dei loro fiori per i bombi, le api e tantissimi insetti che vivono (e mangiano) in questi profumatissimi arbusti....


Più della metà però viene tagliata, perché non posso/voglio rinunciare al loro profumo in casa. 

Ecco un piccolo elenco di "ricette" con fiori di lavanda che ho già sperimentato personalmente:
- oleolito di lavanda (con fiori freschi oppure secchi, vengono bene entrambi), ottima base per unguenti e creme fatti in casa
- sacchetti per profumare gli armadi (io aggiungo anche un po' di assenzio - gli animaletti/parassiti non amano per niente l'odore leggermente amarognolo di questa pianta)
- tè verde alla lavanda (mischiare alcuni fiori secchi direttamente con le foglie di tè sfuso). Ha un profumo stupendo che si sviluppa soprattutto se bevete il tè con un pochino di miele, ottimo come antisettico se avete mal di gola
- zucchero aromatizzato alla lavanda (vedi ricetta qui sotto). Perfetto per addolcire la tisana della sera, questo zucchero può essere usato in sostituzione di quello tradizionale per preparare ottimi biscotti, raffinate crostate, torte e creme.
- biscotti alla lavanda  (vedi ricetta qui sotto)
- liquore di lavanda e limone (vedi ricetta qui sotto)
- sciroppo di lavanda (vedi ricetta qui sotto)
- pane al profumo di lavanda e olive (aggiungo pochi fiori secchi e qualche pezzetto di  olive in salamoia al normalissimo pane che preparo con la pasta madre)

RICETTE:

Zucchero aromatizzato alla lavanda:   
500 gr. di zucchero di canna
una/due manciate di fiori di lavanda 
Unire nel mixer lo zucchero ai fiori di lavanda e frullare insieme per un paio di minuti a bassa velocità (meglio aggiungere la lavanda allo zucchero gradualmente, fino ad ottenere il profumo e l’intensità che si preferisce). Trasferire lo zucchero in un contenitore in vetro con chiusura ermetica, aggiungere due, tre cucchiai di fiori di lavanda interi.

Biscotti alla lavanda
125gr di burro, 100 gr di zucchero, 150 gr di farina (io ne metto anche 180 gr), 1 uovo, 1 cucchiaio di fiori essiccati di lavanda, un cucchiaino di lievito per dolci in polvere, 1 pizzico di sale
Amalgamate il burro ammorbidito con lo zucchero, l'uovo sbattuto, la farina, il cucchiaio di fiori essiccati di lavanda, un cucchiaino di lievito e un pizzico di sale. Impastate e spianate la pasta con il matterello ritagliando tanti biscotti della vostra forma preferita. Mettete in forno a 180 C per 20 minuti (io li lascio un po’ meno)

Liquore di lavanda e limone
150 g di  fiori freschi o secchi di lavanda
1 scorza di limone bio
500 g di acqua
300 g di zucchero
250 ml di alcol 95° buongusto
1 o 2 chiodi di garofano (facoltativo)
Pulite i fiori e lasciateli asciugare, lavate il limone e togliete la scorza gialla. Preparate lo sciroppo con  l’acqua e lo zucchero, dopo aver sciolto lo zucchero, lasciate raffreddare.
Mettete dentro un vaso ermetico, i fiori di lavanda , la scorza, i chiodi di  garofano (io non li metto, non mi piacciono).
Versate lo sciroppo freddo e l'alcol. Chiudete e lasciate riposare per 40 giorni, in un luogo fresco e buio. Ogni due o tre giorni agitate il vaso. Passati i 40 giorni, filtrate e versate in bottiglia. Lasciate ancora riposare per 20 o 30 giorni. Servite freddo dopo i pasti.

Sciroppo di lavanda
15 g di fiori secchi di lavanda, 500 g di zucchero, 600 g di acqua
Ponete acqua e zucchero in una pentola e fate cuocere a fiamma medio-alta per 30 minuti. Aggiungete i fiorellini all’acqua zuccherata e fate cuocere ancora per 15 minuti
Ritirate la pentola dal fuoco e lasciate la lavanda in infusione per altri 10 minuti,
quindi filtratela. Conservate lo sciroppo in frigorifero. Dura fino a 6 mesi.
Può essere usato ad esempio per preparare un profumatissimo tiramisù (intingendo alcuni savoiardi nello sciroppo di lavanda)oppure per aromatizzare gelati, muffins o macedonie.


8 commenti:

  1. Interessante! Anche noi abbiamo un paio di piante di lavands e vorrei utilizzarla quest'anno. Nello zucchero metti fiori freschi o secchi? C'è un modo particolare per essiccare correttamente? Tempi, modi?
    Grazie!

    RispondiElimina
  2. Ciao Denise! Per lo zucchero uso solo fiori secchi. Ho paura che in quelli freschi ci sia ancora umidità e poi magari viene la muffa.
    Essicare la lavanda è molto semplice: tagli i rametti con i fiori (preferibilmente al mattino - così almeno dicono gli "esperti":) e fai dei piccoli mazzetti. Poi li appendi a testa in giù in un luogo areato e all'ombra. Per i tempi: dipende un po' dalla temperatura e dall'umidità dell'aria. In questo momento qui da noi (fa caldo!!) ci mettono una settimana, ma devi provare. Quando i fiori si sbriciolano bene tra le dita sono pronti per essere messi nei vasi o nello zucchero ecc. Buon lavoro, ciao!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Helga ho fatto lo zucchere alla lavanda ...e` un ottima idea e molto facile da preparae.
    La pentola per fare i succhi di frutta no l'ho ancora trovata ma andro` ad un grosso flomarket a fine settembre!
    Ciao francesca

    RispondiElimina
  4. anche noi abbiamo lal lavanda però i bisoctti non li ho mai fatti..li proverò..

    RispondiElimina
  5. fammi sapere se ti sono piaciuti;) importanto non mettere troppa lavanda. perché se ne metti troppa rischiano di sapere un po' di "medicina", diventano amari i biscotti (e troppo profumati secondo me)

    RispondiElimina
  6. Ciao helga, sono capitata qui per caso, e'molto interessante il tuo blog, oggi pomeriggio andro'a raccogliere i fiori di lavanda e seguiro'i tuoi consigli per l'uso!
    a presto bea

    RispondiElimina
  7. Allora buon lavoro Bea!:) Quest'anno la lavanda è fantastica, almeno qui da noi. Ciao, Helga

    RispondiElimina
  8. Mi ero persa questo articolo stupendo!
    Grazie mille Helga, adoro la lavanda!

    Mary

    RispondiElimina