martedì 29 maggio 2012

Di formiche, afidi e coccinelle...

melo in sofferenza
Quello che vedete qui sopra è un nostro povero albero di mele che sta veramente male. Ha le foglie tutte arricciate...

E quelli nella foto seguente sono i "colpevoli"

 
afidi
Gli afidi. Nemici acerrimi del frutticultore. La maggior parte di essi è allevata da alcuni generi di formiche, che le accudiscono e le portano sui rametti teneri onde si alimentino facilmente, e da cui "mungono" la melata che in pratica sono le deiezioni  degli afidi ed è una sostanza zuccherina di cui sono ghiotte le suddette formiche.
Impedendo l'accesso delle formiche all'albero da difendere si fa già un grosso passo avanti per l'eliminazione degli afidi dalle nostre culture. Poche sono le forme alate di afidi e le forme attere non si possono spostare troppo se non aiutate (leggi trasportate) e anche difese dalle formiche dai loro nemici naturali.

larva di coccinella
Questo è il più grande nemico degli afidi : La larva di coccinella. In una giornata ne può mangiare diverse decine.

La larva di coccinella, dopo avere ben mangiato una grande quantità di afidi, si trasforma in ninfa (per diventare poi insetto perfetto, cioè la coccinella che noi tutti conosciamo). Questa comunque è la ninfa:
 ninfa di coccinella

E questo è l'insetto "adulto", che continuerà a mangiare afidi, si accoppierà e farà tantissime uova da cui nasceranno tante larve che cominceranno a mangiare afidi ...e cosi via.
coccinella adulta

Sul nostro povero melo per fortuna ci sono molte larve, ninfe e anche adulti di coccinella che divorano gli afidi. Ma molto probabilmente non basterebbero per garantire all'albero la sopravvivenza. Così siamo intervenuti anche noi. E non usando veleni abbiamo scelto di impedire almeno alle formiche ti trasportare nuovi afidi su rametti e foglie.


Abbiamo legato un nastro di carta ricoperta con un particolare tipo di colla intorno al tronco. Le formiche ci "restano", e l'albero (grazie all'aiuto delle coccinelle) può pian piano riprendersi dagli attacchi subiti...


P.S.: Non so come si chiama questo utilissimo nastro "anti-formiche" in italiano. Io lo prendo sempre in un Gartencenter in Germania perché non l'ho mai visto in commercio in Italia (ma forse si trova anche qua - vale veramente la pena cercarlo!)

7 commenti:

  1. ciao helga,
    come antiparassitario naturale esiste l'olio di neem da spruzzare sulla pianta.....sembra che funzioni!
    baci,
    anny

    RispondiElimina
  2. Ciao Anny, hai ragione, l'olio di neem è un buon antiparassitario naturale. Ma se hai (come noi) diversi alberi da frutta da proteggere sarebbe un costo enorme...Il nastro "colloso" di cui parlo qui nel post sicuramente costa meno ed è una specie di prevenzione. Se poi è necessario ci facciamo il nostro antiparassitario in autoproduzione: un decotto con le foglie di assenzio (che cresce in grande quantità sul nostro terreno). Infatti lo sto già preparando e presto farò anche un piccolo post su questo argomento. Grazie del tuo commento, a presto!!!

    RispondiElimina
  3. Sì infatti l'assenzio è un eccellente antiparassitario,viene anche impiegato in dosi minime nei prodotti erboristici per pulire l'intestino dai parassiti.
    Bye bye,
    Anny

    RispondiElimina
  4. ... mio padre al posto di questo nastro usava della semplice carta da giornale spennellata con colla per topi non velenosa.
    Complimenti per questo blog; mi fa venire una voglia tremenda di andare a vivere in campagna.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  5. Grazie Mr.Loto, questa è veramente un'ottima idea. Non ci ho mai pensato alla colla per topi, ma adesso proverò anche questo metodo (semplice ed economico;)
    Ciao!

    RispondiElimina
  6. Ormai da anni ho tutte le piante che in questo periodo sono invase dalle formiche e dagli afidi(verdi e neri) non sapevo come fare finchè una mesata fa vagando di sito in sito ho trovato la colla entomologica della Kollant, l'ho messa sui tronchi degli alberi e ha bloccato sia le formiche che gli afidi. Che bello vedere quegli animaletti tutti fermi intorno al tronco sotto alla colla.
    E poi ho comprato un prodotto a base di piretro della stessa marca che però ancora non sono riuscita a spargere perchè o piove o tira troppo vento, dovrebbe eliminare le formiche.
    ciao

    RispondiElimina
  7. Ottima segnalazione, proverò anche con la colla della Kollant;) Ho visto che si può comprare online. Grazie Vanex, ciao!

    RispondiElimina