mercoledì 11 novembre 2015

"Panda on a Vespa" o: che nostalgia dell'Africa!!

Titolo strano, vero?! ^___^ 

E adesso una foto altrettanto strana:



La donna che vedete nella "foto della foto" è una giovane Himba che ho conosciuto durante un viaggio in Namibia circa 15 anni fa.

Il piccolo porta-foto in legno invece l'ho fatto ieri, con un pezzetto di tronco di una rosa Tea del nostro giardino sulle colline piacentine.
Strana combinazione, direte. E' vero! :)

La spiegazione è semplice però: Arianna, la figlia di una mia amica, da qualche settimana si trova in Africa, in Marocco. Sta lavorando per un progetto dell'università di Torino (in collaborazione con Slowfood) in un oasi nel sud est del paese. E seguendo il suo blog Panda on a Vespa mi è venuto il famoso "mal d'Africa", una fortissima nostalgia di quel bellissimo continente...

Personalmente conosco solo l'Africa del sud, Botswana, Mozambico, Namibia, Sudafrica, un pochino lo Zimbabwe. Ma Arianna, con i suoi racconti e le sue bellissime foto, mi ha fatto venire voglia di visitare anche il nord. Vediamo, forse un giorno.....

10 commenti:

  1. Buongiorno Helga, io non sono mai stata in Africa, ma la visito spesso e con gioia attraverso documentari, letture o gironzolando nel web....e ad ogni visita ne beneficia l'umore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io penso con gioia all'Africa, Birbolina. Ma ogni tanto anche con tristezza. Quel bellissimo continente e quella bella gente, così sfruttata e maltrattata da noi del cosiddetto "primo mondo"!!! Che vergogna! Scusa, non vorrei rompere l'incantesimo....

      Elimina
  2. Il tuo portafoto è davvero originalissimo e molto bello. Complimenti! Che bello che sei stata in Africa... io non ci sono mai stata. Andrò a vedere il blog di Arianna. Ciao Helga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' buffo, vero, quel portafoto?! Era un "gnocco" di legno, un avanzo che non era adatto per fare bottoni o fibbie, ma non mi andava di buttarlo:)
      Sì, sono stata in Africa per lavoro e diverse volte anche per trovare una mia carissima amica che vive a Città del Capo. Sei giovane, Cristina, se veramente vuoi andrai in Africa un giorno...vale la pena, la natura, gli animali, la gente!!!

      Elimina
  3. Che ricordi cara Helga! La Namibia è stato il mio primo lungo viaggio intercontinentale....pensa fatto in tenda con mio cugino ed un suo amico. Ho adorato quella terra... le persone, gli animali i suoi tramonti e le sue splendide albe....! Non lo dimenticherò mai e chissà che in un futuro non riesca a tornarci....vorrei tanto visitare altri parchi nazionali. Il tuo portafoto è bellissimo e proprio adatto alla donna Himba. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In tenda in Namibia? Bello! Avrai visto quel bellissimo paese veramente bene! Anche delle meravigliose aurore e dei tramonti da far venire le lacrime agli occhi, immagino, nel Namib, nell'Etosha, nel Soussusvlei.... Che nostalgia!!!!
      Vero che quel piccolo portafoto è adatto alla Himba? Tu che hai visto quelle persone, così particolari, così "naturali"... mi capisci :-)
      Ciao Ely, un abbraccio
      Helga

      Elimina
  4. L'anno scorso il gruppo con il quale in genere viaggio sono andati in Namibia..io in non sono andata ....però ho visto tante belle foto Che rabbia!!! Ma....Il porta foto è originale ...come sempre (non riesco a vedere o meglio capire se c'è il vetro) Comunque è bello!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che peccato, Franca Rita, che non ci sei andata, Namibia è veramente bello ed interessante!
      Il portafoto: no, non c'è il vetro, solo la foto. Ma volendo si potrebbe anche mettere, pure 2 vetri, basterebbe allargare lo "spacco" che ho fatto nel legno;)
      Ciao, buona giornata e buon week end!!!

      Elimina
  5. Ciao Helga,

    Grazie grazie e grazie per i complimenti: mi fa davvero molto piacere! E ora tocca a me: la foto é molto bella. E anche non male l´idea del porta foto!

    Ti mando un fortissimo e caldo abbraccio africano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao giovane con tanta Wanderlust! Ti leggo sempre e mi fai venire voglia di partire anch'io.... Alla tua età avevo il Rucksack sempre pronto e sono andata in giro per il mondo...:) Non è sempre facile, lo so, specialmente se sei sola e non puoi condividere quello che vedi e vivi con un'amico/un'amica. Ma sono comunque delle esperienze (e poi dei ricordi) che nessuno ci può più rubare, mai mai più!!! Goditi questo momento e questa opportunità, e non ti arrendere ai "problemi" che incontri!!!
      Un abbraccio vicobaronese (e non solo:-)
      Helga

      Elimina