domenica 23 novembre 2014

Eco-print ... per la cucina


La mia sperimentazione di eco-printing va avanti. Non oso ancora fare dei "pezzi importanti", nel senso: vestiti veri e propri. Faccio ancora un po' di campioni piccoli.

In un negozio di "vendita scampoli" ho trovato della lana cotta, bianca e morbida. Ne ho preso un metro, e per provare se è veramente 100 % lana ho trattato 2 pezzi non troppo grossi con aceto e foglie di eucalipto. Risultato: ha funzionato benissimo, le foglie hanno stampato sul tessuto (vera lana!!) il loro bel colore arancione :)

.
Ho trasformato questi campioni in presine da cucina, e devo dire che sono molto soddisfatta: sono venute delle presine morbide, molto gradevoli al tatto, che proteggono benissimo le mani dal calore, e quando saranno sporche si potranno lavare tranquillamente in lavatrice (tanto la lana è già infeltrita... :)
 

Allora ho fatto la stessa trasformazione anche con alcuni campioni in puro feltro di lana che ho eco-stampato già qualche mese fa con Marisa. Ecco il risultato:



4 commenti:

  1. Una piccola meraviglia. Brava Helga, riesci sempre a trovare un uso pratico e quotidiano alle tue opere d'arte. Ci vediamo domani al mercatino. Oggi sarò a Modena dalla mia maestra di ecoprint. Ciaooooooo

    RispondiElimina
  2. Grazie Marisa! Mi conosci, devo sempre trovare l'uso pratico delle cose, non mi piace "fare museo":)
    Per domani le previsioni meteo purtroppo non sono proprio buone...
    Divertiti a Modena!!!

    RispondiElimina
  3. Those look so soft and lovely--they must be a pleasure to use and beautiful in the kitchen!

    RispondiElimina
  4. Thanks Dawn! In fact they are soft in hand but protect very well against heat;)
    Ciao to the wonderful Rhine Valley from Italy!!!

    RispondiElimina