giovedì 17 luglio 2014

Eco-printing (parte 4) - risultati (...e non...)

Oggi vorrei farvi vedere alcune foto con i risultati degli esperimenti di eco-printing a cui avevo accennato in questo post

Apertura dei rotoli

La "maestra" è contenta ^_^
Rametto di ulivo

Punta di un giovane rovo

La rosa

meraviglia in giallo

Come vedete alcune piante hanno lasciato delle belle impronte. Eravamo particolarmente contente della bella rosa, dei rovi, delle foglie di quercia, dei fiori di tagete e anche di quei fiorellini blu che Marisa aveva raccolto in un prato e di cui ignoro il nome.
Un po' meno contente eravamo dei rametti di ulivo (ma qualcosa hanno comunque lasciato sulla stoffa) e delle foglie di prunus rosso.
Una grande delusione invece le foglie di rapa rossa, l'equiseto e la lavanda secca...

la delusione....


 Abbiamo comunque imparato e capito diverse cose da questi esperimenti e anche ottenuto alcune stoffe molto molto belle (che saranno presto usate per creazioni varie:)

un patchwork in eco-stampa...

 

6 commenti:

  1. Begli esperimenti!mi piacciono le impronte di tagete e quelle dei fiori azzurri!!! ; )

    RispondiElimina
  2. Elga... quanto mi piace quella prima immagine ....e tutte le altre... Davvero interessante....un 'arte mista di competenza, magia, stupore, creatività... Complimenti a tutte e due ...Un caro saluto

    RispondiElimina
  3. Stupefacente... Non c'è altro modo x descrivere sta cosa. Ho provato ad informarmi ma qui dove abito corsi così non ne fanno. Peccato. Comunque ho trovato degli scampoli di lino ma verde chiaro. Cosa dici anche se è colorato otterrò qualcosa?. Ciao ;-)

    RispondiElimina
  4. @manu: in effetti quei fiori sono meravigliosi. ma a me piacciono molto anche le foglie verdi/marroni
    @franca rita: grazie! domenica vado in ferie, mi mancheranno un po' queste "magie". rientrerò volentieri per continuare a fare esperimenti:))
    @erica: provaci, non so cosa verrà fuori. se funziona la "stampa eco" il colore sarà chiaramente un mix tra il verde del tuo tessuto e l'impronta della pianta che ci metti. l'unica cosa: forse il lino già colorato (chimicamente immagino) non prende più i pigmenti naturali delle piante. ma provaci comunque, e facci sapere!!
    ciao a tutte, e buona estate!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Proverò e ti farò sapere. Buona eco estate^_~

      Elimina