venerdì 28 febbraio 2014

Vecchie/nuove collane...


Come ho già accennato qualche giorno fa, sono in piena "fase di upcycling":) E ho deciso di non comprare materiale nuovo per i miei "lavoretti" (grrrrr, che brutta espressione!). Almeno per un po' voglio usare/riusare quello che ho già in casa. Questa volta è toccato al mio stock di collane e collanine rotte. In parte sono proprio mie (comprate in giro per il mondo per poi abbandonarle in qualche cassetto), in parte erano di mia mamma, di mia nonna e delle zie di mio marito.



Nelle foto qui sopra vedete che c'è un po' di tutto: perle vere e finte (di fiume e di mare), perle di vetro (di Murano) e di argento (indiano), dischetti di guscio di uovo di struzzo (presi dai San in Africa), coralli (di Sardegna), una vecchia fibbia etnica (del Marocco), un ciondoli di argento (fatto a mano da un'amico artista locale) e in terra cotta (di un'artista toscana), uno di giada(?credo?) a forma di cagnolino, pietre semi-preziose (spagnole) e anche alcune perle e perlone di antico avorio (non ricordo come sono arrivate a me, ma sono bellissime!). E questa è solo una parte del mio "tesoro dimenticato"....

Bene, ho iniziato a comporre qualche collana, ancora in modo molto provvisorio. Su fili di nylon e anche su cordoncino di cuoio ho mischiato il materiale vintage con qualcosa di nuovo: con "perle" rustiche di legno che ho fatto in casa (un po' sulla falsa riga dei miei bottoni...).

Ecco il risultato:


Di alcune composizioni sono già abbastanza contenta, di altre un pochino meno (devo modificarle). Se non altro sono tutti pezzi unici, irripetibili:)))

8 commenti:

  1. Ma sono stupende Helga!!!!! E ogni collana rammenta un ricordo di famigliare o di luogo.....mi piace molto questa tua nuova idea....ciao ciao.

    RispondiElimina
  2. Aah guarda Birbolina, sono contentissima di aver trovato questo modo di "riciclare" le vecchie/rotte collane ecc. Ognuna contiene almeno un ricordo, e questo è veramente bellissimo:)

    RispondiElimina
  3. Davvero una bella idea !!! ho anche io una sfrenata passione per le collane, abbastanza per bracciali, poco per anelli e ...spille...Prenderò ad esempio ...almeno per quelle rotte ...ma ho poca manualità per i ganci....
    ti auguro un meraviglioso week end

    RispondiElimina
  4. Sì sì, anche a me piace molto questa idea! Sarà che sono in fase di riordino di armadi, ma mi piace molto quando si cerca di dare una nuova vita a cose che altrimenti sarebbero inscatolate e dimenticate. E poi sono davvero molto belle queste tue nuove creazioni!!! Buon Marzo!

    RispondiElimina
  5. Ma che mano felice!!
    Brava hai mille risorse ce ne sono un paio che mi piacciono moltissimo..adesso svuoto un po di cassetti e vedo cosa trovo..anche se sono assolutamente negata e ho zero manualità per collane & c., ma vista la tua vena creativa se trovo qualcosa ho già in mente a chi potrebbe servire ^_^

    RispondiElimina
  6. @FrancaRita: anch'io non ho molta esperienza con i ganci. Come chiusura puoi usare anche il metodo "yin/yan": Su una parte del filo fai un nodo creando un cappio, e sull'altro fissi un bottone (che ha la misura giusta per passare nel cappio). Nel 1° collage vedi un esempio in alto a sinistra.
    @Laura: tu sei bravissima ad usare i materiali al momento disponibili, lo so:)
    @Luisa: mi hai incuriosita^___^
    Ciao a tutte, e buona domenica!!

    RispondiElimina
  7. Ciao,ho messo il tuo shop DaWanda nei preferiti ed ora ti seguo anche quà...adoro la natura,il legno e tutto ciò che crei...complimenti davvero.
    Buon week end
    Anna

    RispondiElimina
  8. Ciao Anna! Che carino, anch'io ti ho messo tra i preferiti in DaWanda:) E durante il week end guarderò bene bene anche il tuo blog. Ho già capito che crei delle cose deliziose! A presto, Helga

    RispondiElimina