martedì 30 maggio 2017

Ecoprint incontra Shibori

"Ecoprint incontra Shibori" - era quello il titolo del workshop che si è svolto sabato scorso a casa della mia amica Marisa. Abbiamo "giocato" con l'indaco, ma anche con un bagno colore autoprodotto: foglie di castagno con mallo di noce americano. Ci ha regalato un bel marrone scuro che abbiamo usato per tingere le nostre stoffe in maniera giapponese, cioè con la tecnica dello Shibori (creando disegni grazie a diverse piegature e legature prima della bollitura nel "brodo colorato").


Chi otteneva quadretti o rettangoli, chi triangoli o semplicemente delle righe 
più o meno regolari....

Secondo step: aggiungere foglie e fiori negli spazi bianchi per la stampa ecoprint.

I risultati ci hanno più che soddisfatte :-)

Questa era una delle mie tele appena uscita dalla pentola, ancora umida:

E così qualche ora più tardi, dopo l'asciugatura al sole:

Ed ecco cosa è diventata oggi: una casacca bella larga e comoda. 
Eh sì, mi piace lo stile "oversized", e poi ... è facile da cucire :-)


6 commenti:

  1. Favolosa la tua casacca (anch'io amo lo stile "oversized!). Splendido il risultato! Complimenti per l'idea di unire le due tecniche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pia!! Sì, le due tecniche insieme danno dei risultati notevoli. E' un lavoro un po' lungo (praticamente doppio lavoro, eheh), ma il divertimento e anche la soddisfazione alla fine sono veramente grandi ^___^

      Elimina
  2. Bellissima! Direi che hai raggiunto la perfezione! Questa casacca potrebbe proprio stare in una vetrina, complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Ely, la perfezione no! Con queste tecniche non sai mai al 100% cosa viene fuori, anche dopo tanto tempo che lo fai ;) Vi mostro solo i miei "pezzi forti", eheheh

      Elimina
  3. Amazing! Dyeing one tecnique after the other evolves unforeseen possibilities.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks Birgit, I like this combination, too! And I'll certainly repeat it... :-)

      Elimina