mercoledì 14 maggio 2014

Fiori di sambuco - per frittelle e sciroppo

Sulle nostre colline (e in particolare intorno a casa nostra:) crescono molti sambuchi. Trovo che siano delle bellissime piante - in primavera con i fiori bianchi che ricordano dei piccoli ombrelli, e in estate/autunno con le loro bellissime bacche scure scure.
Ogni tanto però bisogna "tenerli a bada", perché hanno uno sviluppo molto rigoglioso e rischiano di invadere orti e sentieri. Qualche giorno fa mio marito ne ha potato uno e non ho resistito. Ho raccolto una bella quantità di fiori ....

... e per pranzo ho subito preparato delle frittelle di fiori di sambuco come le faceva mia nonna. La ricetta è molto semplice:  con uovo, farina, acqua e un pizzico di sale si fa una pastella un po' liquida. Ci si intinge il fiore (non tagliate via tutto il picciolo, serve per tenere in mano il fiore) e si frigge in una padella di olio. Queste frittelle si mangiano subito belle calde. Buonissime!


E già che c'ero, con i rimanenti fiori (ne avevo raccolto troppi)  ho preparato lo sciroppo.  Servono: fiori di sambuco freschi, limoni (meglio se bio), zucchero, acqua e  acido citrico (qualità alimentare!). L'acido citrico serve come conservante naturale. Ma si può anche non mettere. In questo caso è meglio conservare lo sciroppo in frigorifero!


La ricetta l'ho presa dal sito Veganblog.it e devo dire: il mio sciroppo è venuto veramente buonissimo, sono molto soddisfatta del risultato.
Sulla pagina di Veganblog trovate (oltre alla ricetta dello sciroppo) anche informazioni sulla raccolta per fare la scorta di fiori essiccati per l'inverno (ottimi per le tisane!) e sulle caratteristiche terapeutiche del sambuco in generale.

P.S.: In Germania, Austria e Alto Adige (dove è stato inventato qualche anno fa) va molto di moda un cocktail chiamato Hugo. E' semplice da preparare. In un bicchiere (meglio se un po' "old fashioned") si mettono 3 o 4 foglie di menta fresca, 2 fette di limone (oppure lime) e qualche cubetto di ghiaccio. Poi si aggiungono (attenzione, importante farlo in questo ordine!): sciroppo di fiori di sambuco (al massimo 20 ml, se no viene troppo dolce!), prosecco (circa 150 ml) e acqua minerale frizzante (circa 100 ml)!
Hugo va bevuto con la cannuccia. E' frizzantino e rinfrescante, ideale come aperitivo per l'estate ^__^

19 commenti:

  1. ...il profumo del sambuco mi piace molto, qui di piante non ce ne sono...la mia nonna preparava delle frittelle simili ma con i fiori di zucca...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Eh sì Laura, forse il sambuco ha bisogno di molta acqua, e da voi manca un po'. Fate delle frittelle con un altro tipo di fiore in Marocco? Qui nel Piacentino si fanno anche con i fiori di acacia. Molto buone!
    Buona giornata (ormai serata:) anche a te!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Helga, anch'io le frittelle le faccio con i fiori d'acacia......e sono ottime.....con i fiori di sambuco non ho mai provato......ho una pianta piccolina appena fiorisce provo....buona serata.

    RispondiElimina
  4. Ciao Helga...anche io ho fatto lo sciroppo col sambuco...e anche con la menta. Con i fiori di robinia ( acacia) invece ho fatto restingere di più così da ottenere tipo un miele che è ottimo col formaggio^_~

    RispondiElimina
  5. Birbolina e Erica, quest'anno mi sono "svegliata" tardi e i fiori di acacia/robinia qui da noi non ci sono più (o troppo sfioriti). Ma l'anno prossimo farò frittelle e anche sciroppo:) Erica, dove trovo la ricetta per il tuo sciroppo/miele??

    RispondiElimina
  6. Bo...me la sono inventata io. In pratica ho fatto bollire x circa 20/25 minuti un litro di acqua con il succo di un limone bio e anche la buccia e circa una cinquantina di fiori. Ho spento e lasciato riposare tutta notte. Alla mattina ho strizzato i fiori e ho filtrato il liquido. L' ho pesato ed ho aggiunto lo stesso quantitativo di zucchero di canna circa ( es: 0,700 l di liquido,700gr.di zucchero) ho fatto bollire a fuoco basso fino a quando nn si è addensato ( circa un ora) poi l' ho messo nei vasetti sterilizzati e capovolti a testa in giu fino a quando nn sono stati freddi. Se ti sembra liquido nn preoccuparti raffreddando addensa.

    RispondiElimina
  7. P.S. Ho fatto la stessa cosa con i fiori di tarassaco...però di quelli ne ho messi circa 200 x litro di acqua ^_~

    RispondiElimina
  8. Grazie Erica! Anche la variante con i fiori di tarassaco è molto interessante, l'anno prossimo proverò anche questa:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche quella ,oltre ad essere depurativa sciolta in acqua calda,è stupenda con i formaggi stagionati. ...felice di aver condiviso qualcosa con te

      Elimina
  9. Le frittelle non le ho mai fatte,anni fa usavo le bacche per una marmellata che mi piaceva molto.
    buon fine settimana
    Paola

    RispondiElimina
  10. Ciao Paola, la marmellata non l'ho mai fatta con le bacche di sambuco. Ma l'ho mangiata, mi piace, e quest'anno voglio provare a prepararla.
    Buon fine settimana anche a te!

    RispondiElimina
  11. Grazie cara Helga di tutti questi preziosi suggerimenti,la scorsa estate ho preparato lo sciroppo di menta ed oggi invece quello di fiori di sambuco (raccolti sul Carso triestino),.....domani.....frittelline di fiori di sambuco ....come da ricetta della tua nonna,.....baciiii!
    anny

    RispondiElimina
  12. Ciao Anny, che bello leggere un tuo commento:)) Come stai?! Da quando non sono attiva in ZR abbiamo perso un pochino i contatti, che peccato!! Lo sai, proprio oggi sono venute a trovarmi 3 barter milanesi (Luisa1043, Sarobi e Ambra11) con i loro mariti. Quante chiacchiere e quante risate....!!!
    Un grosso bacione, a presto (spero:)!!!

    RispondiElimina
  13. Non ho mai mangiato le frittelle di sambuco e quest'anno le proverò adesso che ho la ricetta! Grazie!
    Io di solito faccio i fiori di zucca fritti che mi fanno impazzire:)
    Buona serata cara!

    RispondiElimina
  14. Anch'io adoro i fiori di zucca;)
    Ciao Sandra, buona serata anche a te!
    P.S: ho seccato anche un po' di fiori di sambuco e messo in un vasetto (per l'inverno). Che profumo che c'è in quel vasetto!!! Con il miele saranno delle tisane buonissime^^

    RispondiElimina
  15. ciao hely, ma sai che qui non riesco a trovare il sambuco? vorrei fare anche io lo sciroppo! tutti ne parlano e sembra delizioso:)

    RispondiElimina
  16. ma pensa Katia, e qui da noi il sambuco cresce quasi come un'infestante! in compenso, non sopravvivono l'inverno i limoni, e quindi non posso fare lo sciroppo di limoni come lo fai tu;)
    bacione!

    RispondiElimina
  17. anch'io l'ho fatto lo sciroppo di sambuco ma è troppo dolce come riesco a risolvere il dilemma?

    RispondiElimina
  18. domanda difficile Gino... non puoi togliere lo zucchero, puoi solo usare meno sciroppo e più acqua direi:)

    RispondiElimina