giovedì 27 agosto 2015

La città mangiabile

Iniziative di "urban gardening" sono nate già negli anni '70 (se non prima) negli USA, quando a New York alcuni cittadini hanno deciso di occupare e di "sfruttare" terreni comunali incolti, anche delle aiuole minuscole ed appezzamenti piccoli tra un grattacielo e l'altro per coltivare fiori, ma soprattutto frutta e verdura per il proprio consumo.

Da alcuni anni anche in Germania (mio paese natale dove ho passato anche quest'anno parte delle ferie estive) c'è un movimento simile. Si chiama "Essbare Stadt", tradotto in italiano sarebbe "Città mangiabile".


Qui sopra alcune immagini del "Prinzessinengarten" a Berlino. Nato nel 2009 su terreno comunale è oggi un enorme orto dove centinaia di cittadini lavorano insieme, seminano, piantano, raccolgono e ... in parte mangiano direttamente sul posto in un piccolo ristorantino i piatti preparati con i loro prodotti. Il tutto è autogestito, non ci sono proprietà private, tutto è collettivo e libero a tutti.


Altro esempio: Andernach, cittadina di soltanto 30.000 abitanti sul fiume Reno: 



E quest'anno anche nella "mia" Bayreuth (di cui vi ho già raccontato qua) si è formata una piccola associazione per fare e curare un orto pubblico. Il terreno è stato donato dal comune, era un campo incolto vicino al fiume (e alla pista ciclabile!!!).


L'inaugurazione era solo l'8 agosto e nell'orto non c'è ancora l'abbondanza che si vede nelle foto di Berlino e di Andernach. Ma l'inizio è fatto.....


Una cosa mi è piaciuta in particolare: la "casa per animali piccoli e per insetti" che è stata creata con vecchi bancali di legno (versione più grande della casa per insetti che noi abbiamo creato per il nostro orto di famiglia).


********************

Cambio decisamente argomento e metto qualche altra foto-ricordo delle nostre ferie-teutoniche 2015.

Inizio con l'obligatorio mercatino dell'usato alle Terme di Obernsees....


... per passare ad Altenplos, piccolo comune che ha festeggiato i suoi 750 anni con 4 giorni di una specie di "Fiera di altri tempi"...


...per poi finire con una piccola raccolta "mista" di foto prese nei paesini intorno a Bayreuth:


Questa amaca di rami e corda è molto particolare. L'ho vista e fotografata in un giardino. Purtroppo non c'erano i proprietari e non ho potuto domandare di quale legno è fatta. Ma chiederò al VeryCountryMarito di procurarmi un po' di rami adatti. Vorrei provare anch'io di costruirne una !!!!!


8 commenti:

  1. THIS is how to live . . . community gardens, green space.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I agree Rick, THIS is the way :)

      Elimina
  2. Coltivare, raccogliere e mangiare sul posto i propri prodotti deve essere una gran bella soddisfazione. Se poi si pensa alla differenza tra un pezzo di terreno abbandonato alle erbacce e un bell'angolino curato e accogliente... direi che non ci sono dubbi. Bellissima l'amaca.
    buon fine settimana
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono assolutamente d'accordo Paola, e adesso sono super-curiosa di vedere come si "sviluppa" il nuovo orto aperto a Bayreuth. Andrò a "controllare" presto....

      Elimina
  3. Tante belle cose in questo post!!! Ho sempre pensato anche io di creare orti e giardini nelle periferie o alle porte delle grandi città, perché tante persone si rilassano a coltivare, curare piante e affondare mani nella terra....Belle immagini , la casa con i fiori ...e l'amaca.Sono sicura che presto ce la mostrerai appesa nel tuo giardino.!!! Originale anche il modo come è stata collocata agli alberi ....Bentornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franca Rita, ben tornata anche a te! Ho visto che hai fatto un bel viaggio anche tu, molto più lontano di me....
      Sì, l'amaca è bella e originale. Non so se è anche molto comoda, ma non fa niente:)

      Elimina
  4. Ciao Helga, che belle queste foto... e che bei posti...
    geniale l'iniziativa dell'orto comune! L'amaca è stupenda, dai fanne una pure tu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è proprio una belle iniziativa, speriamo funzioni anche nella "mia" città:) Per l'amaca: se il VCmarito collabora (è lui che di solito mi procura il legno...) ci proverò!!!! Ciao

      Elimina