venerdì 15 agosto 2014

Cartoline da... Bayreuth

Bayreuth è una cittadina universitaria in Franconia (Baviera). Ci sono appena stata per qualche settimana. E prima di ricominciare a scrivere sulla vita "verycountry" qui in Emilia vorrei farvi vedere alcuni angoli della mia città natale in Germania.

Iniziamo con il mercatino della ceramica che si è svolto 
a fine luglio sulla grande piazza centrale (Marktplatz):


I bambini sono ufficialmente "ammessi" nelle fontane in città...



Davanti al municipio si trova da diversi anni un "offener Bücherschrank", 
un'armadietto con libri usati e gratuiti. I cittadini ci mettono i loro libri usati e 
naturalmente possono prendere quelli che vogliono leggere. Sono "libri liberi", 
una specie di bookcrossing, ma senza registrazione, senza burocrazia. 
Funziona molto bene e si trovano dei libri bellissimi e in molte lingue...


L'albero dei mestieri, collocato in mezzo alla piazza centrale (Marktplatz). 
Vi sono rappresentate le corporazioni artigiane.
Questo tipo di "albero" ha una lunga tradizione in Germania (ma anche in molti paesi del Nordeuropa). Si chiama "Maibaum" (albero di maggio) perché in passato veniva eretto con una grande festa popolare il 1° maggio nel centro del paese e tolto il 1° giugno. Oggi però in molte città tedesche (come anche a Bayreuth) il Maibaum rimane tutto l'anno e il 1° maggio viene soltanto rinnovata la corona in alto e - se necessario - anche il resto della decorazione.


Tutti gli anni in estate si svolge il famoso Wagner-Festival (Wagner-Festspiele) a Bayreuth. E Richard (Wagner) non è presente solo con la sua musica ma anche con la sua faccia in molte piazze, nellevetrine dei negozi e davanti a bar e ristoranti:))


Mentre sul "Grüner Hügel" (la collina con il teatro dell'opera) gli amanti 
della lirica Wagneriana ascoltano il "Lohengrin" o il "Ring des Nibelungen" 
nelle strade e sulle piazze della città suonano dei giovani che vengono da
 tutto il mondo, sono partecipanti del tradizionale "Jugendmusikfestival" 
(festival dei giovani musicisti) e danno dei concerti gratis e di alto livello!


Specialmente in estate vengono organizzati tanti "mercatini delle pulci" a Bayreuth 
e anche nei paesini vicini. E siccome mi piacciono molto difficilmente me li faccio scappare. Anche il Pinu ci ha aiutato a cercare (e trovare) degli oggetti carini. La sera però era esausto e ha dormito come un sasso accanto alla gatta.......^____^

Bene, adesso vi ho raccontato una piccola parte delle mie vacanze in Germania. 
Buon proseguimento d'estate a tutti. 
A presto, ciao!

11 commenti:

  1. Ciao Helga ben rientrata, grazie per averci fatto conoscere una parte della tua Baviera ...immagino avrai fatto delle vacanze rilassanti al contrario di Pinu.

    RispondiElimina
  2. E sì Birbolina, il Pinu ha passato un periodo veramente duro in Germania. Tante passeggiate, tanti mercatini e tante succose ossa di stinco di maiale nelle birrerie bavaresi...
    Ciao!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie per questo racconto sulla tua terra natale! Oltre a tutto il resto, mi è piaciuta moltissimo l'idea dei libri in libertà! Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  4. Ciao Laura, hai ragione, i libri in libertà sono veramente una cosa bellissima! Pensa, questo armadietto di metallo+vetro sta sulla piazzetta davanti al municipio ed è accessibile 24 ore su 24. L'ha messo qualche anno fa il comune stesso (assessorato alla cultura), il primo "carico" di libri era stato offerto dalle 3 librerie che esistono in città. E adesso sono i cittadini stessi che continuano a riempirlo. Grande idea a costo (quasi) zero per l'amministrazione.
    Ciao, buon fine settimana!

    RispondiElimina
  5. Immagino che piacere tutti quei mercatini! La vetrinetta dei libri è davvero un'idea fantastica.
    a presto
    Paola

    RispondiElimina
  6. Ciao Elga !!! Il tuo paese natale è carino e poi......è il tuo paese ...Che belle quelle piazze con quei chioschi, la musica dal vivo e la cultura....Buona domenica

    RispondiElimina
  7. Ciao Paola, ciao Franca Rita, grazie per i vostri commenti;) Vi auguro una bellissima domenica!!!

    RispondiElimina
  8. grazie per questo viaggetto, informazioni interessanti, mi è molto piaciuto l'albero dei mestieri di cui non sapevo l'esistenza

    RispondiElimina
  9. Ciao Daniela, se non sbaglio questo "Maibaum" tedesco è un parente stretto del vostro albero della cuccagna, e la tradizione ha le sue origini nel antico mondo celtico...
    A presto, ciao!

    RispondiElimina
  10. Hai postato degli angoli carinissimi di una città che mi è piaciuta molto: sono ricordi lontani risalenti a più di dieci anni fa, ma sembra ieri quando, in un locale, una cameriera italiana mi aiutò con il mio ancora stentatissimo tedesco a venirne fuori con un'ordinazione! Talvolta rimangono impressi nella memoria gli episodi più bizzarri...
    Bentornata!
    Tatiana

    RispondiElimina
  11. Veramente Tatiana, sei stata a Bayreuth?! Rispetto a 10 anni fa la città è molto più bella adesso, dal Marktplatz hanno finalmente tolto gli autobus, è diventato il salotto della città, con concerti, feste, mercati di vario genere. Ogni volta che ci vado vedo delle migliorie, e sono molto contenta....:)
    Ciao, buona settimana!!

    RispondiElimina